Azienda


La Fonderia Sancisi è una realtà nata dall’intuizione del Sig. Dino Sancisi nel 1966 ed ora condotta dai figli Maurizio e Dianella.
Ubicata a Faenza, su un terreno di circa 6000mq, di cui 3000 coperti, occupa 15 addetti. La Fonderia Sancisi è specializzata nella trasformazione di alluminio e di leghe di rame, con particolare competenza nel cupralluminio e negli ottoni al manganese, materiali particolarmente adatti all’utilizzo nel settore: nautico, petrolchimico, del trattamento delle acque potabili ed, in generale, dove necessitano buone resistenze meccaniche e chimiche.

La nostra azienda lavora prevalentemente su commesse, avvalendosi di un moderno impianto di formatura in sabbia-resina no-bake completo di sistema di rigenerazione delle sabbie utilizzate sia di tipo meccanico che termico, tale impianto è affiancato da uno tradizionale “a verde” per getti medio-leggeri e per produzioni seriali.
Tre forni basculanti da 800kg e due fissi da 200kg ci permettono di ottenere getti finiti di oltre 1000kg.

La Fonderia Sancisi da qualche anno utilizza un sistema di gestione delle commesse che permette la rintracciabilità del getto in qualsiasi fase all’interno del suo ciclo produttivo ed ha avviato l’iter di certificazione ISO 9001:2008 con l’ente DNV. L’azienda dispone di un magazzino per la vendita di semilavorati (barre, tubi etc.) in alluminio, bronzo, rame, ottone e ghisa.

Nel 2000 la Fonderia Sancisi ha realizzato la Porta Santa di Santa Maria Maggiore a Roma, realizzata dall’arista Enzo Luigi Mattei. La società, credendo nel patrimonio di valori che lo sport rappresenta, è fin dalle origini main sponsor della squadra di rugby locale: riteniamo che questa disciplina basata sul combattimento leale, l’impegno, il senso di responsabilità ed il gioco di squadra possa rappresentare la linea guida ad ogni attività imprenditoriale.